logo

logo

MESSA A TERRA E SALVAVITA

Messa a Terra:come si esegue

Per capire l’importanza della messa a terra è necessario sapere prima di tutto  come viene
fatta,ecco alcuni esempi su classiche abitazioni mono famigliari (no condominio):

  • casa in costruzione :

utilizzando i ferri delle fondazioni della casa, ovviamente prima che venga gettato il calcestruzzo, nelle gabbie. Dovremo utilizzare adeguate staffe possibilmente in acciaio inox per fissare la treccia di rame nuda con la gabbia in Ferro. Porteremo la treccia di rame oltre il basamento poiché dopo andrà collegata al collettore di terra.

  • Nel caso l’abitazione fosse già presente:

faremo le verifiche della resistenza del
terreno con strumentazione professionale adeguata e porremo tanti picchetti da 1,5 MT collegati tra loro con treccia di rame nuda sino a quando verranno rispettati i requisiti di legge di un’ottimale messa a terra.

  • Collegamenti equipotenziali:

Tutte le masse estranee che potrebbero entrare in tensione dovranno essere collegate a terra comprese tubazioni idrauliche non protette (esempio vecchie tubazioni in rame).

  • Collegamento distribuzione nell’abitazione:

Tutte le prese dovranno avere il collegamento alla messa a terra e cosi tutte quelle parti (es.corpi illuminanti) che necessitano del collegamento per via della loro struttura metallica.

  • Non necessitano della messa a terra tutti quegli elementi elettrici che sono a doppio isolamento o  che non potrebbero creare rischi di contatti diretti e indiretti per via della loro struttura isolata ,ovviamente si seguiranno le disposizioni normative e le diciture del costruttore.
logo

logo

Messa a Terra come si calcola

Precisiamolo, la messa a terra non si calcola in base alla grandezza della casa o in base alle proprie sensazioni. In molti  dicono….”basta mettere un picchetto”….non è cosi!!!
I fattori che determineranno un’ottimale messa a terra sono :

  • Impedenza del terreno:

è necessario verificare il tipo di terreno presente,un terreno ghiaioso o roccioso avrà più resistenza nel disperdere corrente rispetto ad un terreno composto prevalentemente da terra nera. Questo incide parecchio per determinare quanti dispersori e treccia di rame  installeremo che andranno a influire anche sul costo finale.

  • Il Salvavita:

La scelta del  salvavita e della sua sensibilità determinerà il valore di messa a terra necessario per  poter disperdere la corrente di guasto e per far in modo che esso possa intervenire istantaneamente.

Per non entrare troppo nei dettagli possiamo dire che nella maggioranza delle abitazioni è presente un salvavita con sensibilità (Idn) di 0,03A (la soglia minima per la quale una corrente non crea problemi alle persone). La resistenza di terra deve soddisfare la relazione:

RexIdn minore o uguale  a 50

dove Re è la resistenza di terra del dispersore in ohm e Idn è la più elevata tra le correnti differenziali dei salvavita  installati calcolati in Ampere e 50 è un valore fisso.

Per calcolare il valore della resistenza di terra faremo la formula inversa:

Re=50/Idn   che nel nostro caso abbiamo detto vale 0,03 A   perciò Re=50/0,03=1,666 Ohm

Basterà un valore da 1,666 ohm o inferiore per avere una messa a terra a regola d’arte. Consigliamo però di cercare di abbassare il più possibile il valore di resistenza aggiungendo qualche dispersore.

 

Salvavita

Come descritto nel paragrafo precedente vi è una stretta relazione tra il salvavita e la messa a terra perchè uno determina il valore dell’altro. Il vero motivo per il quale questi elementi debbono andare di pari passo è da ricercare nella funzione di tutti e due.Vediamo come come funziona il Salvavita o meglio interruttore Differenziale.

Premettiamo che esistono salvavita indicati come :

  • Interruttori Differenziali Puri:

Intervengono staccando l’alimentazione elettrica solo in caso di correnti di dispersioni.

  • Interruttori Magneto Termici Differenziali:

Intervengono staccando l’alimentazione elettrica in caso di correnti di dispersione e correnti di corto circuito o sovracorrenti

In ogni caso il Differenziale Puro sia Il Magneto Termico Differenziale intervengono in caso di correnti di dispersione.

Esempio: La lavatrice di casa,di solito, è sollevata tramite gommini da terra ,se il cavo elettrico della nostra lavatrice è consumato e il rame va a toccare la carcassa, quest’ultima sarà coinvolta e verrà percorsa dalla corrente trasmessa dal cavo di alimentazione.

Questa corrente in circolo nella carcassa andrà a scaricare sull’impianto di messa a terra seguendo il percorso :

  1. Carcassa Lavatrice
  2. filo giallo verde del cavo della lavatrice
  3. filo giallo verde collegato alla presa
  4. nodo di messa a terra
  5. picchetto di terra

Quando non sono presenti correnti di dispersione superiori ai 0,03A il nostro salvavita non interviene perchè  la Corrente che sta entrando nel nostro salvavita è uguale alla corrente che sta uscendo a valle di esso.

Mentre il salvavita scatta quando  c’e una differenza di valore di corrente tra l’ingresso e l’uscita nel nostro salvavita dovuta a quella corrente di dispersione che scarica nella massa a terra.

Per risolvere il problema sarà necessario,chiamare un tecnico che provvederà a rintracciare e riparare la causa che provoca la dispersione e il distacco del nostro salvavita.

Senza approfondire ,esistono diversi tipi di Interruttori Differenziali con diverse tipologie di curve di intervento da utilizzare in determinati casi per ora ci limiteremo a valutare il suo funzionamento generico.

logo

logo

Cause e Rischi Senza Messa a Terra e Salvavita

Vediamo i casi:

  • senza messa a terra e senza salvavita:

Considerando una dispersione, descritta prima sulla lavatrice, avremo una corrente in circolo nella carcassa ma non avendo messa a terra non potrà scaricare e  rimarrà in circolo nella carcassa.  Tra le altre cose senza salvavita nulla potrà intervenire in nostra protezione. Perciò siamo a rischio,toccando la lavatrice,di fare noi da messa a terra,facendo passare quella corrente di dispersione nel nostro corpo,se va bene prendiamo uno spavento,se va male qualcuno potrebbe andare a miglior vita!!!

  • Con messa a terra ma senza salvavita o il salvavita non funziona:

seguendo l’esempio della lavatrice il discorso non cambia,stavolta la corrente va a scaricare sull’impianto di terra ma se il salvavita non funziona o non è stato installato siamo sempre a rischio di lasciarci le penne toccando la lavatrice!!!

  • Senza Messa a terra ma con Salvavita:

In questo caso non avendo la messa a terra ,l’unica cosa che dobbiamo sperare e che la corrente di dispersione non sia troppo elevata quando toccheremo la lavatrice.

Il salvavita non scatterà sino a quando qualcuno o qualcosa non manderà quella corrente di dispersione a terra.

andando a toccare la lavatrice e avendo le classiche ciabattine magari un po umide è sicuro che prenderemo la scossa perchè verremo attraversati dalla corrente che scaricherà, tramite il nostro corpo, a terra. In tal modo il salvavita interverrà in quanto ha riscontrato una differenza di corrente tra ingresso e in uscita.Ma potrebbe essere troppo tardi,la scarica potrebbe essere fatale.

Avendo un paio di scarpe ben isolate e non toccando  qualche altra cosa che potrebbe scaricare a terra,noi non prenderemo la scossa,non ci accorgeremo del problema  e la corrente rimarrà in circolo anche per molto tempo. Ma potrebbe causare ben altri danni,oppure giusto il tempo che qualcuno vada a toccare la lavatrice scalzo o con ciabatte umide.

Come Risolvere

Chiamate immediatamente un tecnico che dopo aver valutato come poter intervenire provvederà a realizzarvi un impianto di messa a terra,a mettere un salvavita o a sostituirvi quello che non funziona. Ricordatevi che nei salvavita è presente un tasto ,serve per fare delle prove del loro funzionamento.

Premetelo  almeno 1 volta al mese dovrebbe staccare l’interruttore lasciandovi senza corrente la zona interessata dal quel salvavita, è molto importante .se non dovesse  staccare non funziona fatelo subito cambiare può “Salvare delle Vite”.

Conclusioni

Ricordatevi che soprattutto nei vecchi impianti elettrici non è presente  la messa a terra ne il salvavita. Questi due elementi sono importantissimi per la sicurezza delle persone sarebbe bene eseguire un controllo e fare tutte le verifiche necessarie per capire se siete al sicuro.

Importantissimo ruolo lo ha la manutenzione degli impianti elettrici perchè nel tempo è possibile riscontrare problemi dovuti all’usura dei materiali. Facciamo fare la manutenzione almeno una volta all’anno come facciamo per l’auto,non trascurate il vostro impianto elettrico potrebbe essere pericoloso!!!

 

Per maggiori informazioni potete scrivere sotto nei messaggi o cliccando sull’icona di whats app oppure tramite il sito cliccando Qui!

 

logo

logo

 

 

 

Pin It on Pinterest

Avvia la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao!
Hai bisogno di aiuto?